Se dopo le labbra del sesso gonfie e doloranti a piedi dalla toilette si

Metti Le Dita Insieme Così, Guarda Cosa Succede al Tuo Corpo

Video tutorial del sesso per le ragazze

Una decina di minuti dopo vide uscire un uomo, alto, magro, capelli bianchi: era lui, il suo vicino di piazzola, quel vecchio sulle cui intenzioni aveva più che un sospetto. Passarono ancora pochi minuti e vide uscire Marisa, sua moglie, che a trentasette anni era bella ed attraente più che mai! Non era atteso che per il fine settimana.

Mai rincasare prima del previsto senza avvisare la moglie! Lorenzo … ciao, che bella sorpresa … ah, ti presento il Signor Mario che mi era venuto a chiedere … dei pomodori, ma mi spiace … non li ho! Il tutto era aggravato dalla circostanza che i loro due figli, una ragazzina di dodici anni ed un maschietto di dieci, in quel momento erano lontani, a giocare con i loro amici. Per di più, dopo cena, il bolognese era passato vicino a loro, accompagnando la moglie, che camminava a fatica con il bastone, a fare quattro passi.

Seppe, inoltre, che, Se dopo le labbra del sesso gonfie e doloranti a piedi dalla toilette si prossima domenica sarebbero rientrati a Bologna. Portava un paio di mocassini, una gonna di jeans abbondantemente sopra il ginocchio, che lasciava vedere due gambe abbronzate e ben tornite, ed una maglietta bianca, di cotone a mezza manica, molto aderente, che faceva risaltare due magnifici seni, non troppo grandi ed ancora piacevolmente turgidi, nonostante due allattamenti.

Uno stimolo insopprimibile al basso ventre che gli procurava delle erezioni fantastiche, ed il piacere era tale da far passare in secondo piano tutto il resto. Se sua moglie si fosse innamorata di qualcun altro, avesse avuto un amante fisso, una relazione seria, non lo avrebbe tollerato ed avrebbe chiesto il divorzio! Le sue viziose bramosie erano iniziate qualche anno dopo il matrimonio e, come spesso succede, le cose che ti cambiano la vita, avvengono del tutto casualmente.

Aveva la bocca arsa, i crampi allo stomaco, le gambe molli ed … il cazzo dolorosamente duro, che sembrava esplodergli nei pantaloni. Non disse nulla a Marisa, almeno non subito. E poiché, da pensiero, nasce pensiero, col tempo, lavorando di fantasia, aggiunse altri particolari, che la sua mente, eccitata, gli spacciava per veri. Era eccitato oltre ogni immaginazione da quella scena di approcci a distanza e dovette fare uno sforzo per non accarezzarsi, in pubblico, il membro duro che gli premeva dentro i pantaloni.

Lorenzo era certo che i due si erano tacitamente intesi per un incontro proprio in quel locale e resistette al desiderio di andarci anche lui per tentare di spiarli. Marisa Se dopo le labbra del sesso gonfie e doloranti a piedi dalla toilette si dopo qualche minuto.

Lei ricevette quei colpi con enorme, crescente, godimento, ricambiandoli con oscene spinte del pube, con baci furiosi, e con morsi sulle orecchie, sul collo, ovunque riusciva ad arrivare coi denti, ripagando le sue ingiurie, ad una ad una, gridandogli rocamente che era un … porco!

Sembravano entrambi impazzire dalla lussuria che si provocavano a vicenda. Quella sera fecero sesso per ore, fino allo sfinimento.

Alla fine, giacquero Se dopo le labbra del sesso gonfie e doloranti a piedi dalla toilette si e con i sessi doloranti. Lei, allora, con la massima tranquillità, gli disse che, naturalmente, era un puro parto della fantasia, che tra lei e quel distinto signore non era successo assolutamente nulla e che lui si era eccitato pensando chissà cosa, ma ammise che si era eccitata molto anche lei a quelle … fantasticherie.

Dopo quella volta vi furono altre opportunità, molto simili, sempre in occasioni di brevi gite di fine settimana, sempre ben lontano da casa, sempre con persone piuttosto anziane, verso le quali sembravano andare le bramosie sessuali di Marisa. Erano di questi particolari, poi, che, durante i loro rapporti sessuali, parlavano con reciproco godimento.

Nel far questo aveva offerto al marito la sua visione alla pecorina: un paradiso di natiche, buco del culo e labbra, tumide e semi aperte, della vulva in calore! Non vedeva più il viso del vecchio, ma solo le sue bramose mani che avevano alzato la maglietta di Marisa e, da sotto le coppe del reggiseno la stavano palpando sempre più freneticamente, in sintonia con i gemiti della donna.

Certo, ora, probabilmente, quelle erezioni complete e durature, erano solo un ricordo, ma la massa era comunque tale da soddisfare ugualmente una donna!

Se dopo le labbra del sesso gonfie e doloranti a piedi dalla toilette si se calda come sua moglie. Il cazzo del Signor Mario, intanto, sotto le sapienti cure di Marisa, aveva ripreso tutta la necessaria consistenza e sembrava veramente pronto per un secondo orgasmo.

Si rivestirono pronti per tornare al camping. Sito web. Ultimi racconti erotici pubblicati A caccia di uccelli Apri la bocca Le parole che vorrei dirti Fai attenzione agli uomini Laurea in Scienza della Prostituzione. Share Facebook Twitter Pinterest. Caro visitatore maggiorenne, sei qui perché ti piace la letteratura erotica o solo per curiosità? Leggere un racconto erotico segna di più perché la tua mente partecipa al viaggio dei nostri attori. Vieni dentro le nostre storie, assapora il sesso raccontato dove la mente fa il resto.

Racconto precedente Incontro con imprevisto. Racconto successivo A casa di amici. Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento Nome Email Sito web. I più bei racconti erotici: www. Siamo online dal info erzulia.