Signora del sesso porno online

sesso al pc

Working tentati di sesso

Signora del sesso porno online sono dei momenti in cui una donna scopre degli aspetti di sè che non avrebbe mai sospettato di avere. Appena ventiduenne, mi ero sposata con Dario un giovane e promettente avvocato. Lui aveva vinto signora del sesso porno online concorso in magistratura e dal nostro paesino della Basilicata, ci siamo trasferiti a Firenze che a me, figuratevelo, sembrava chissà cosa.

Non abbiamo avuto figli e la cosa ha provocato una sorta di frattura tra di noi. Non lavoravo perchè in fondo non ne avevamo bisogno, e comunque con il mio diploma di ragioniera non mi si aprivano grandi possibilità. La nostra vita sessuale poi non usciva dalla semplice e sconcertante routine del nostro menagè.

La dolce curva della mia silouhette che dai fianchi, abbondanti e sodi, si stringeva nella vita per sbocciare di nuovo nel petto. Come i miei seni, non grossi nè abbondanti, ma aguzzi. Si, aguzzi con in cima due capezzoli lunghi e di un colore quasi violaceo. Cominciai proprio da loro a toccare il mio corpo, li stringevo, li tiravo, eccitandomi col passare del tempo sempre di più.

Aprivo le grandi labbra di quella bella rosa e mentre il clitoride cresceva tra le mie dita, il fuoco divampava in me. I reggiseni e le mutandine di pizzo, i negligè velati e trasparenti come una velina cominciarono ad attirare la mia attenzione: non li mettevo quasi mai con mio marito ma li indossavo durante il giorno in casa e amavo rimirarmi allo specchio in pose che ormai trascendevano sempre più nella pornografia.

Proprio questa fu il passo successivo che percorsi sulla strada della mia perversione. Ormai signora del sesso porno online mi bastava più solo il mio corpo, ma volevo qualcosa che mi eccitasse. Cominciai ad acquistare riviste pornografiche in edicole fuori mano, come quelle della stazione o della periferia, comunque protetta da abbigliamenti come foulards, grossi occhiali e impermeabili che celassero bene la mia identità. Ricordo la prima volta che comprai una di quelle riviste.

Mentre ero in macchina, contemporaneamente alla signora del sesso porno online che Dario, mio marito, la trovasse, cresceva in me una perversa curiosità per quelle pagine. Sdraiata nella vasca, piena di acqua calda, ripensavo a quelle pagine e tornai con le dita nel mio dolce nido. Lo ricordo ancora, come se fosse ieri, quel meraviglioso giorno di due anni fa.

A cui aggiunsi ben presto mie produzioni grazie alla telecamera che avevo in casa. Mi riprendevo mentre facevo giochini particolari: soprattutto clisteri, che divennero la mia ossessione, signora del sesso porno online a farne fino a cinque al giorno.

Avevo il sesso fradicio di umori: la mia mano di fronte a quelle immagini di donne che, come pazze, godevano tra di loro si era scatenata procurandomi un fantastico piacere. Spensi il video e diedi una parvenza di ordine alla stanza. Sei stata proprio gentile. Dai entra che ti offro un caffè. Ora signora del sesso porno online me lo dice signora ne avrei proprio voglia. Ne prende una e curiosamente senza dire niente signora del sesso porno online a sfogliarla.

Perchè Teresa è veramente una gran bella ragazza: ha una carnagione molto chiara, con due grandi occhi signora del sesso porno online, che splendono su quel visetto dolcemente incorniciato da corti capelli rossi a caschetto. Un sorrisetto beffardo comparve sulle sue labbra.

Guardi queste due donne come si fanno il clistere. Capivo che le cose si stavano mettendo sempre più nella piega che volevo e del resto morivo dal desiderio di saltarle addosso. Vuoi che ti faccia il clistere?

Si fammi il clistere che non ne posso più! Ne ho una voglia matta. Ogni schizzo, a giudicare dalle sue grida, la mandava in paradiso ed io stessa ne ero super eccitata: mi sentivo la fica fradicia e volevo a tutti i costi farmi un ditalino, o meglio ancora farmelo fare dalla mia giovane amante.

Sei bella, sei tutta bella, che bella fica, che bel culo. Gioia mia! Ero sicura che sarebbe tornata: ormai era mia.

Mi rivelerà in seguito che aveva pomiciato molte volte con i suoi ragazzi. In breve fummo entrambe nude, e io cominciai subito a baciare le sue fantastiche tette. Leccavo e mordevo quei delicati budini con in cima quelle due fantastiche ciliegine dei capezzoli di un colore rosso fuoco, già fin dai primi baci belli eretti e gonfi, proprio come due amarene.

Tornai a baciarla sul collo facendo scorrere le mani sulle sue ampie curve. Ti piace come ti lecco le tette? Che belle, che belle le tue tette. Come un serpentello prese a sgusciare dentro e fuori dalle labbra del mio sesso e io sentivo il piacere che cresceva dentro e mi spandeva tutta.

Cominciai a strizzarmi i signora del sesso porno online che signora del sesso porno online turgidissimi. La mia giovane amante tuttavia si era dimenticata una cosa importantissima: di accarezzare il mio clitoride. Rimediai io, scendendo con la mano vicino al suo visino e cominciando a toccarmi il magico tasto. Imparava in fretta. Con una rapidità incredibile muoveva la mano nel mio orifizio e la sua bocca sembrava divorare il mio sesso.

Leccami, leccami tutta che sono la tua troia, che sono la tua puttana. Dai dai che godo, godooo. Ahh siii. Ma non chiamarmi più signora chiamami Stefania. Et voilà: guarda cosa ho comprato ieri una nuova peretta più grande con cui godrai tanto tanto. Diventammo amiche e passavamo molto tempo insieme al pomeriggio. Ma il problema non si pose perché fece tutto lei avvicinandosi e cominciando a baciarmi. Quel pomeriggio lo signora del sesso porno online a baciarci e ad accarezzarci nel suo letto.

Alessia aveva i tuoi stessi gusti: anche a lei piacevano tanto le mie tette. Non ce la feci più: cominciai a baciarla, stringendola a me il più possibile. Avvinghiate come il serpente e la preda cominciavamo la nostra lotta a suon di baci, ma io già sapevo dove colpire. Rapida scesi lungo il suo collo fino ai suoi seni, sconfinati territori dei miei desideri, e una frenetica orgia della carne arrivai, passando dal suo ombelico, fino al triangolo vellutato.

La tua umile schiava è pronta a farti toccare le vette del piacere. Ora sono passati due anni da quel giorno e Teresa, ormai donna fatta, è diventata la mia amante a tempo pieno. E che amante! Sito web. Ultimi racconti erotici pubblicati A caccia di uccelli Apri la bocca Le parole che vorrei dirti Fai attenzione agli uomini Laurea in Scienza della Prostituzione. Share Facebook Twitter Pinterest. Mi piace partecipare al progetto dei racconti erotici, perché la letteratura erotica da vita alle fantasie erotiche del lettore, rispolverando ricordi impressi nella mente.

Un racconto erotico è più di una lettura, è un viaggio nella mente che lascia il segno. Racconto precedente Gli Slip di mia cognata. Racconto successivo Ilaria — La nipote. Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Commento Nome Email Sito web. I più bei racconti erotici: www. Siamo online dal signora del sesso porno online erzulia.