Il mito del martello di Thor

Top 10 SCENE PIÙ DIVERTENTI nei FILM MARVEL!

Video di sesso 12 20 anni

Utenti registrati: Ci sono 8 utenti registrati e 68 ospiti attivi sul sito. Recupera password. Non sei registrato? Iscriviti subito! Lista completa di Supereroi - Il Mito. Copertina di Olivier Coipel. Thor, il dio del tuono, cerca di domare una tempesta che si abbatte su Manhattan quando viene contattato da Heimdall che gli comunica che i tumulti e le intemperie meteorologiche sono provocate da qualcosa che dallo spazio si sta dirigendo verso la Terra.

Thor si libra nello spazio oltre l'orbita terrestre scoprendo che l'enorme "oggetto volante non identificato" è in realtà Ego, il Pianeta Vivente. Raggiunto la superficie di quello che è un individuo senziente dalle dimensioni di un grande pianeta, Thor si trova al cospetto dello Straniero, uno degli Antichi dell'universo.

Lo Straniero gli rivela di essere stato lui a creare Ego, poi, con un colpo di energia, respinge il vendicatore nello spazio. Thor sta cercando di fermare l'avanzata nel nostro sistema solare di Ego, il Pianeta Vivente. Tra di loro vi è anche Il mito del martello di Thor, dea dei venti e sua vecchia fiamma, che Thor libera prontamente dalla teca di vetro in cui si trovava prigioniera. Messo al corrente dell'arrivo di Ego, il Collezionista mostra a Thor il motivo per cui il Pianeta Vivente si sta diriggendo verso di loro.

L'antico tiene all'interno di un Tesseract, un dodacaedro contenente un universo tascabile, il fratello di Ego, Alter-Ego. Thor cerca di infrangere il Tesseract ma Zephyr, rivelatasi alleata del Collezionista, spinge al suo interno il nostro protagonista che finisce prigioniero in un universo in minatura in balia di un vorace pianeta vivente. Thor è stato il mito del martello di Thor nel micro universo di Alter Ego, il fratello gemello di Ego prigioniero del Collezionista.

Prima che il pianeta vivente possa consumare il Dio del Tuono interviene lo Straniero, il creatore dei due pianeti, che libera Alter Ego affinché possa incontrare il fratello. Deciso a evitare la sfida cosmica tra Ego e Alter Ego, i due pianeti viventi creati dallo Straniero, Thor trova una valido aiuto nella sua vecchia fiamma Zephyr, l'immortale dea del vento pentita per essersi alleata con il Collezionista.

Thor e Zephyr cercano di fermare Alter Ego, ossessionato nell'uccidere il fratello, raggiungendo il nucleo del pianeta dove Thor intende usare il suo martello per spegnere la coscienza del pianeta e mandarlo temporaneamente in stato comatoso. Tuttavia, prima che Thor riesca a portare a termine il piano inizia il duello tra i due pianeti. Thor e Zephyr, liberatisi da una allucinazione collettiva, vengono espulsi dal nucleo di Alter Ego, dopo che il mondo senziente aveva iniziato a consumare le loro energie per prepararsi alla sfida con l'odiato fratello.

In prossimità della collisione tra i due pianeti, proprio mentre la Terra inizia a subire devastanti sconvolgimenti climatici, Thor, sfruttando il legame mentale il mito del martello di Thor quando il pianeta vivente ha assorbito una frazione della sua forza vitale, riesce a convincere Alter Ego ad abbandonare i suoi propositi bellicosi e riunirsi pacificamente con Ego. Nonostante l'interferenza di Thor, lo Straniero pare soddisfatto di come si sia concluso l'esperimento che alla fine vede Alter Ego, con una massa ridotta, entrare nell'orbita di Ego e congiungersi amorevolmente con la sua controparte.

Yggdrasill, l'albero del mondo, è stato tagliato in due e ora, una fontana di strana luce che riflette tutto lo spazio-tempo erompe dal centro delle rovine di Asgard. Per ordine di Odino, il padre di tutti, il potente Thor e la dea guerriera Sif, grazie a il mito del martello di Thor catena magica forgiata dai nani e una speciale armatura, si calano nelle nodose radici il mito del martello di Thor uniscono i mondi per recuperare il Cuore del Mondo, il meraviglioso seme cresciuto nelle profondità.

Il viaggio non è privo di pericoli e Thor e Sif si ritrovano ad affrontare creature simili a enormi insetti che cercano di ostacolarli. Tornati ad Asgard, Thor, rimasto ferito ad un fianco, non partecipa ai festeggiamenti, chiedendosi perché dalla ferita, il mito del martello di Thor sgorgare il sangue, si libera la strana luce dell'Albero del Mondo. Intanto gli abitanti di Broxton, i mortali che vivono accanto alla dimora dei divini asgardiani, si agitano e mostrano insofferenza, preoccupati che la prossimità dei titani possa mettere il mito del martello di Thor rischio le loro case.

A complicare le cose, stanno sorgendo problemi per le implicazioni religiose che comporta il vivere accanto a delle divinità. Nel frattempo, dallo spazio, Silver Surfer, l'araldo del divoratore di mondi Galactus costantemente alla ricerca di pianeti che possano soddisfare la fame del suo signore, percepisce una grande quantità di energia avvicinandosi alla Terra.

Thor e Sif addestrano la Brigata dei Reami, un variopinto gruppo di creature provenienti dai nove mondi a cui si è unito anche Loki. Il il mito del martello di Thor primo compito è quello di abbattere un Colosso di Pietra ma nessuno di loro riesce a tenere testa al gigante il mito del martello di Thor Thor e Sif sono costretti a intervenire per salvare la giovane squadra. Nonostante la ferita all'addome continui a tormentarlo, Thor preferisce tenere nascosta la sua condizione. Intanto Odino viene raggiunto da Heimdall il quale manifesta la sua preoccupazione riguardo il Seme dell'Albero da poco recuperato da Thor.

Odino ripone dentro l'armatura del Distruttore quello che definisce essere in realtà un uovo e chiede al guerriero onniveggente di continuare ad essergli fedele. Heimdall obbedisce al padre di tutti dei asgardiani. Nel frattempo gli abitanti di Broxton sono sempre più insofferenti per la presenza costante degli dei vicino alle loro case. Ii malcontento cresce quando Silver Surfer sfreccia sulle loro teste diretto alle rovine di Asgard per annunciare l'arrivo del suo signore Galactus e chiedere il mito del martello di Thor Odino di consegnargli il Cuore del Mondo, il seme che potrebbe estinguere, per sempre, la fame insaziabile di Galactus.

Ricevuto un netto rifiuto il surfista d'argento si prepara alla battaglia ma viene colpito dal martello di Thor. Mentre i cittadini di Broxton comunicano a Volstagg il desiderio che gli Asgardiani lascino la loro terra, tra le rovine di Asgard, Thor affronta Silver Surfer, sceso sulla Terra per prendere il Seme dell'Albero del Mondo. Odino si rifiuta di consegnargli il seme affermando che Galactus lo vuole per divenire immortale e sopravvivere alla fine dell'universo.

Silver Surfer torna dal suo padrone comunicandogli la decisione degli Asgardiani. Galactus non si meraviglia della scelta presa da quello che considera un popolo barbaro.

Intanto, dopo che Loki viene sorpreso da Sif nella sua camera da letto a ritarargli una ciocca di capelli, Thor e il resto dei guerrieri asgardiani si preparano a volare nello spazio e sfidare Galactus. Rifiutando di consegnare il Cuore del Mondo a Galactus, Thor, Sif e il resto dei guerrieri Asgardiani combattono nello spazio contro Silver Surfer mentre Odino affronta il Divoratore dei Mondi in una battaglia mentale. Nel corso della sfida, Galactus ricorda gli istanti precedenti prima il Big Bang, mentre Odino rivive un trauma infantile in cui è protagonista insieme a suo fratello Cul, meglio noto come il Serpente.

Intanto, sulla Terra, più precisamente tra le rovine di Asgard, Volstagg si prepara a respingere gli inferociti abitanti di Broxton mentre il piccolo Loki consegna alle Norne la ciocca di capelli tagliata a Sif ricevendo in cambio i tre doni che salveranno Thor.

Nel frattempo nello spazio, il dio del Tuono si libera di Silver Surfer e poi colpisce con il suo martello Galactus, già provato dallo scontro con Odino, facendolo vacillare. Silver Surfer torna alla carica contro Thor e i due finiscono a combattere su Marte mentre Odino e Galactus si continuano a sfidare su un altro pano della realtà, oltre la comprensione umana.

Silver Surfer e Thor combattono su Marte mentre Galactus e Odino si affrontano sul piano mentale in una drammatica battaglia. Per l'eccessivo consumo di energia, il Divoratore dei Mondi e il padre degli dèi, cadono sulla Terra perdendo gran parte delle loro forze. Intanto ad Asgard, Volstagg e la Brigata dei Reami si preparano a respingere gli abitanti di Broxton, ma il loro faccia a faccia viene interrotto dal brusco atterraggio di Galactus e Odino nelle pianure vicino alla città.

Tornati rapidamente sulla Terra, Silver Surfer soccorre il suo padrone mentre Thor raggiunge Odino il quale, prima di svenire nel suo sonno generatore, gli svela che il Seme del mondo è importante per salvarli da una profezia, riguardante il Serpente e il Figlio di Odino.

Galactus si rialza e ignorando le preghiere del suo araldo decide di farla finita e prendere il Seme. Nonostante l'imponenza del Divoratore di Mondi, Mike, il prete che si è fatto portavoce dl malumore dei cittadini di Broxton, si incammina verso Galactus desideroso di conoscere un dio. Il pastore Mike, solo di fronte a Galactus, chiede misericordia ma il Il mito del martello di Thor di Mondi, incurante delle sue preghiere, si appresta a colpire lo stesso le rovine di Asgard per ottenere il Seme che lo sazierebbe per sempre.

Improvvisamente tra le rovine di Asgard si erge il Distruttore che afferra Mjolnir preparandosi ad affrontare Galactus. Il giorno successivo Galactus scende sulla Terra dichiarando di essere disposto ad attendere che gli Asgardiani si estinguano per poi venire a prendere l'agognato Seme.

Odino accetta e Silver Surfer, offertosi di rimanere con gli asgardiani e vigilare sul Seme, viene privato da Galactus della sua pelle argentea legandolo alla Terra come in passato. Mostra gli albi del mese dell'editore Nascondi gli albi del mese dell'editore clicca e trascina per scorrere gli albi.