Prima del rapporto sessuale della pubertà

Pubertà precoce: si è davvero di fronte a un aumento dei casi?

Schiava del sesso stigma

Dal momento della prima mestruazione, il corpo della donna è pronto ad ospitare una gravidanza e se questo non avviene arriva una nuova mestruazione. Il ciclo mestruale dura circa 28 giorni e si ripete appunto ciclicamente. Succede a volte anche di saltare una mestruazione, soprattutto durante i primi anni in cui il ciclo mestruale non è ancora regolarizzato oppure in corrispondenza di periodi occasionali di stress.

La contraccezione. Esistono molti tipi di contraccettivi, in modo che ogni persona e ogni coppia possa trovare quello più adeguato. Il preservativo. È molto indicato durante i primi rapporti sessuali, durante quelli occasionali e durante i prima del rapporto sessuale della pubertà con partner non ancora ben conosciuti.

Se usato bene ha una buona efficacia anticoncezionale ma sarebbe sempre meglio abbinarlo ad un altro metodo contraccettivo, in quanto vi è sempre una bassa possibilità di rottura dello stesso, probabilità che aumenta se il preservativo nel suo singolo astuccio è conservato in luoghi troppo caldi es.

Non va mai usato un preservativo scaduto né va mai utilizzato lo stesso preservativo per più di un rapporto sessuale.

Al termine del rapporto va sfilato con cautela dal pene ancora eretto per evitare la fuoriuscita dello sperma. La pillola. La pillola non deve essere assunta in concomitanza con terapie anticonvulsive e nel caso di assunzione di alcune terapie ex antibiotici sarà necessario associarla momentaneamente al preservativo.

La pillola ha anche effetti non contraccettivi e per questo viene spesso prescritta dal ginecologo come terapia:. Il diaframma. È un metodo ormai utilizzato sempre meno e consiste in un metodo di barriera. La spirale. Coito interrotto. La pillola prima del rapporto sessuale della pubertà giorno dopo. Va assunta il prima possibile dopo il rapporto sessuale e comunque non dopo le 72 oreprima si ricorre ad essa e maggior effetto avrà.

Oltre al rischio di una gravidanza indesiderata i rapporti non protetti possono essere causa della trasmissione di malattie sessuali. Malattie sessualmente trasmissibili Esistono numerose malattie sessualmente trasmissibili MST che spesso sono asintomatiche non hanno sintomi.

I Sintomi più comuni e frequenti sono:. Se si presentano uno o più di questi sintomi è bene non perdere tempo e rivolgersi al più presto al consultorio o al proprio medico. Il menarca è la comparsa della prima mestruazione. Sarebbe bene prima del rapporto sessuale della pubertà la prima mestruazione con positività; ma come fare? In libreria o in biblioteca si possono trovare libri dedicati alle più giovani su tale argomento, impostati come fiabe che sono un vero e proprio inno alla vita e alla ciclicità della natura.

Cosa fare in caso di dolore? Qualche volta, specialmente alla prima esperienza, è consigliabile prendere un giorno di riposo da scuola.

I dolori addominali e alla zona lombare possono essere attenuati con rimedi naturali. Quando le mestruazioni risultano essere troppo dolorose dismenorreaabbondanti e lunghe menometrorragia è consigliabile una visita ginecologica. Sarà cura del ginecologo eseguire una accurata anamnesi e valutare eventuali esami come analisi del sangue, ecografia pelvica, ed effettuare una corretta diagnosi adeguata alle caratteristiche specifiche della ragazza.

Pieiller Maurizia. Durante lo svolgimento di questi corsi sarebbe importante non solo fornire informazioni sulla prevenzione di comportamenti sessuali a rischio, sulla contraccezione per evitare gravidanze indesiderate e sulle malattie sessualmente trasmesse, ma anche concentrarsi su quanto i giovani desiderino e ricerchino informazioni scientifiche, corrette e disinteressate in modo da poter prendere decisioni mature e consapevoli riguardanti gli ambiti affettivi e sessuali con i quali si confronteranno.

Ricordiamo che secondo il DM n. Chadel Jenny Prima del rapporto sessuale della pubertà. Pisano Noemi. Organi esterni che compongono la Vulva e che hanno una funzione protettiva e sessuale:. Questa fase del ciclo si chiama fase secretiva.

I disturbi del ciclo Amenorrea: mancanza di mestruazioni. Menometrorragia: mestruazione eccessiva sia per quantità che per durata del flusso.

Metrorragia: mestruazione molto abbondante per quantità. Oligomenorrea: mestruazioni rare con un ritmo superiore ai 40 giorni. Polimenorrea: mestruazioni frequenti con un ritmo inferiore ai 24 giorni, dai 15 ai Il diaframma È un metodo ormai utilizzato sempre meno e consiste in un metodo di barriera. La comparsa del menarca: come comportarsi con la propria figlia Il menarca è la comparsa della prima mestruazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se prima del rapporto sessuale della pubertà saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy.