Ricerca per il sesso e la pornografia

FARE SESSO COME IN UN PORNO

Giochi sessuali Aladin

La dipendenza dalla pornografia in alcuni casi pornodipendenza è una presunta forma di compulsione caratterizzata da un abuso di visione di pornografia con o senza masturbazione, che comporta una diminuzione della qualità della propria vita personale o familiare. Nonostante la dipendenza da pornografia abbia storicamente interessato gli uomini, recenti dati Ricerca per il sesso e la pornografia ed internazionale suggeriscono un incremento della porno-dipendenza femminile [3]. La prima descrizione del fenomeno risulta effettuata nel dalla psicologa Kimberly Young, che si è occupata di varie dipendenze dovute ad Internet.

Vi sono tuttavia vari psicologi che hanno proposto questo riconoscimento. L'origine e l'esatta terminologia scientifica da applicare al fenomeno sono oggetto di controversie. Alcuni terapeuti la giudicano non comparabile alle dipendenze da sostanze Ricerca per il sesso e la pornografia ritengono non dovrebbe essere classificata come tale. Anche per la sessuologa Leanne Weston " compulsivo è un termine più appropriato " per indicare il fenomeno. Altri autori preferiscono parlare di " abuso di pornografia ", limitando la descrizione del fenomeno a un uso eccessivo di pornografia che interferisce con le Ricerca per il sesso e la pornografia attività.

Per altri ancora è " una ricerca compulsiva di emozioni profondamente piacevoli " tramite la pornografia, normalmente accompagnata da masturbazione compulsiva. Per la letteratura scientifica italiana, al pari della più ampia Ricerca per il sesso e la pornografia dal sessoanche la pornodipendenza è lungi dall'essere definita chiaramente, e sul piano terapeutico le linee guida sono ancora incerte e frammentarie. Risultano invece più ampie controversie sugli aspetti culturali e religiosi di questa compulsione, laddove la scarsa conoscenza o le forti controversie morali sulla pornografia in generale si interessano allo specifico argomento della dipendenza.

In molti interventi, infatti, si confonde sovente la lotta alla pornodipendenza terapia psicologica con la lotta alla pornografia battaglia morale e all'industria dell' hardcore. Il primo studio rigoroso sugli effetti della pornografia online sui pazienti in cura, ad uso dei sessuologi e terapeuti, è stato pubblicato nell'agosto da Al Cooper con la revisione di Christian Perring. Soggetti interessati al fenomeno riportano inoltre alcune conseguenze specifiche del disturbo, quali sessualizzazione del partner, incapacità di innamoramento profondo e ripercussioni sulla coppia.

I sintomi descritti sono sempre gli stessi, sensazione di astinenza, consumo compulsivo, desocializzazione e difficoltà professionale ". Il disturbo, investendo naturalmente il campo psicologico, viene di norma curato tramite psicoterapia individuale o di gruppo assistito o di gruppo di mutuo auto aiuto tramite terapeuti interessati a questo ambito, centri di ricerca o associazioni di auto aiuto.

L'uso del metodo dei gruppi di sostegno è ampiamente consigliato da vari terapeuti e autori internazionali, quali Patrick CarnesKimberly Young e Claudia Black. Praticamente lo stesso per qualsiasi altra dipendenza" [20].

In generale i terapisti che trattano i dipendenti da pornografia riportano di intervenire con le stesse modalità definite per le altre dipendenze. La causa del disordine in generale è sconosciuta come del resto Ricerca per il sesso e la pornografia sono molti altri comportamenti sessuali difformi dalla norma.

Secondo le pubblicazioni di Patrick Carnes il ciclo dei comportamenti dipendenti e compulsivi in ambito sessuale inizia invece dalle Convinzioni Inconsce Core Beliefs che il dipendente dal sesso ha di sé. Questi possono essere ad esempio:. Judith Reisman, infine, autrice di The Psychopharmacology of Pictorial Pornography La psicofarmacologia delle immagini pornografiche qualifica la pornografia come "erotossina": " La pornografia agisce sul cervello come una droga - è una droga.

Guardare film hard infatti rilascia una dose di adrenalina che viene assimilata dal corpo, oltre a una secrezione di testosteronedi ossitocinadi dopamina e di serotonina. È un cocktail di droghe. La pornografia è un eccitante estremamente potente, che provoca euforia ". Nel è stato pubblicato uno studio decennale di neurologia applicata all'uso di pornografia, condotto dal ricercatore Mark B.

Secondo Mary Anne Layden, premesso che una delle caratteristiche peculiari della dipendenza è lo sviluppo di tolleranza alla sostanza, allo stesso modo di come i tossicodipendenti abbisognano di sempre maggiori dosi, anche i dipendenti da pornografia avrebbero bisogno di materiale sempre più estremo per ottenere lo stesso livello di eccitamento sperimentato in precedenza.

Alcuni psicologi e terapeuti sessuali ad esempio Kimberly Young e Victor Cline hanno proposto l'identificazione di alcuni stadi nella dipendenza Ricerca per il sesso e la pornografia pornografia. Si nota come i vari stadi non debbano necessariamente essere consequenziali e come non tutti i soggetti affetti dal disturbo passino attraverso tutte le fasi.

Dipendenza dalla pornografia compulsione caratterizzata da un abuso di visione di pornografia con o senza masturbazione. La neutralità di questa voce o sezione sugli argomenti pornografia e medicina è stata messa in dubbio. Motivo : La voce sembra essere pesantemente POV: si citano più volte le stesse fonti minoritarie fortemente di parte es quelle di Morality In Media che si descrive come un'organizzazione che dal combatte la pornografia [1] o il sito di Vincenzo Punzi che è stato spammato per newsgroup, forum, ecc.

Per contribuire, correggi i toni enfatici o di parte e partecipa alla discussione. Non rimuovere questo avviso finché la disputa non è risolta. Segui i suggerimenti dei progetti di riferimento 12. Controversie scientifiche Modifica L'origine e l'esatta terminologia scientifica da applicare al fenomeno sono oggetto di controversie. Teorie Modifica Secondo Mary Anne Layden, premesso che una delle caratteristiche peculiari della dipendenza è lo sviluppo di tolleranza alla sostanza, allo stesso modo di come i tossicodipendenti abbisognano di sempre maggiori dosi, anche i dipendenti da pornografia avrebbero bisogno di materiale sempre più estremo per ottenere lo stesso livello di eccitamento sperimentato in precedenza.

URL consultato il 13 novembre URL consultato il giugno Psychologists debate whether people can have an addiction to pornography. URL consultato Ricerca per il sesso e la pornografia 22 marzo URL consultato il 9 agosto American Association Ricerca per il sesso e la pornografia Marriage and Family Therapy.

Retrieved on Out of the shadows: Understanding sexual addiction. Minneapolis, MN: CompCare. Sessualità e psicopatologie segrete. Edizioni Tecnoprint, Ancona. Victor ClineVictor Cline, Ph. Evens and B. Jackson support his thesis. URL consultato il febbraio archiviato dall' url originale il 28 giugno Patrick Carnes Ph. D, David L. Delmonico Ph. Reid; Dan Gray Confronting Your Spouse's Pornography Problem. Silverleaf Press. ISBN Schneider, M.

Corley, M. Deborah, Ph. Winter Paradigm: 12, September Advances in Cognitive Therapy: 1—2, 4—5. Bissette, David C. February Kevin B. Burleson Web Stalkers. Rampant TechPress. Al cinema Good Dick di Marianna Palka [3] tratta delle dipendenza da pornografia nelle donne. Tratta il modo in cui internet contribuisce all'alienazione, specialmente nell'area della sessualità. Con collaborazione di vari terapeuti tra cui Sylvain Bones e Richard Davis. Il decimo episodio della serie animata statunitense Big Mouth di Andrew Goldberg e Nick Kroll tratta di un ragazzo il protagonista affetto da pornodipendenza.

Leggo, USA, boom della dipendenza da sesso: 9 milioni di vittime. URL consultato il 28 novembre archiviato dall' url originale il 4 marzo Edward Marriott, Men and porn The Guardian. URL consultato il 25 ottobre Portale Erotismo. Portale Medicina. Portale Pornografia. Portale Psicologia. Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.