Il sesso da Chuvashia

National Unity Day (Chuvashia)

Classificato incontri di sesso a Irkutsk

La Il sesso da Chuvashia di Nadezhda ha dato i suoi frutti. Il sesso da Chuvashia, 23 ott. Una delle due condannate del gruppo punk, responsabile per la preghiera anti Putin nella principale cattedrale di Mosca, si sposterà presto. Secondo il sito ufficiale della colonia correzionale in Chuvashia, in carcere ci si dedica Il sesso da Chuvashia produzione di uniformi militari e Il sesso da Chuvashia i lavoratori.

Ogni unità è dotata di una sala ricreativa con televisori, lettore video, registratore audio. In totale la colonia è progettata per persone. La testimonianza di Nadezhda ci è arrivata dalla rete della lista Donne nella crisi" mentre le ultime notizie circa la sua detenzione sono tratte dal sito di TMNews. La direzione della colonia penale rifiuta di ascoltarmi. Esigo il rispetto dei diritti umani nella colonia, esigo il rispetto delle leggi in questo campo della Mordovia.

Esigo che veniamo trattate come esseri umani anziché come schiave. Laggiù il regolamento è più duro, le giornate lavorative più lunghe e i soprusi più flagranti. Quando partite per la Mordovia, ci si congeda da voi come se partiste per il martirio.

Non è forse vero? Le hanno dato due anni di campo. Il sesso da Chuvashia solito, quando le succede una disgrazia, la gente cambia il proprio punto di vista sulla vita. Deve riconoscersi Il sesso da Chuvashia per usufruire della liberazione anticipata.

Se non si rispettano, si fanno delle ore supplementari. E poi, qui, ne abbiamo piegato parecchie più dure di lei!

Tutta la mia brigata nel laboratorio di cucito lavora dalle 16 alle 17 ore quotidiane. Dalle 7. Nel migliore dei casi, rimangono quattro ore di sonno. Abbiamo un giorno di ferie ogni sei settimane. Quasi tutte le domeniche sono lavorative. Una cinquantenne aveva chiesto di tornare negli edifici abitativi alle venti anziché a mezzanotte, per potersi coricare alle Si sentiva male, aveva problemi di pressione.

Bisognerebbe Il sesso da Chuvashia ad un aratro, grossa vacca! Ci hai pensato a chi dovrà fare il tuo lavoro? Al mio arrivo sono stata accolta nella mia brigata da una detenuta che era vicina alla fine dei suoi nove anni di campo. Le detenute lo faranno per conto loro.

Ma ci puniranno anche domani, mi chiedo? Nel giugno delil mio stipendio era di 29 rubli meno di un euro! Mentre la brigata produceva divise di poliziotti al giorno. Dove finisce il prodotto della vendita di queste divise?

Varie volte, il campo ha incassato sussidi per cambiare completamente Il sesso da Chuvashia attrezzature. Ma la direzione si è accontentata di far ridipingere le macchine per cucire dalle detenute stesse.

Dobbiamo cucire con macchine obsolete e scalcinate. Secondo il Codice del Lavoro, se le condizioni delle attrezzature non corrispondono alle norme industriali contemporanee, le quote di produzione devono essere diminuite rispetto alle quote-tipo del settore.

Ma le quote di produzione non smettono di aumentare. A sbalzi e senza preavviso. Con la proibizione di andare in bagno. Due settimane fa, la quota di produzione per tutte le brigate della colonia penale è stata arbitrariamente aumentata di 50 unità.

Se prima la norma era di divise al giorno, ora diventava Secondo il Codice del Lavoro, i lavoratori devono essere avvisati dei cambiamenti delle quote di produzione almeno due mesi in anticipo. Gli effettivi della brigata diminuiscono alcune sono liberate, altre trasferitema le quote di produzione aumentano, e coloro che rimangono lavorano sempre più duro.

Ma dove credi di essere per fare simili domande? Qui siamo Il sesso da Chuvashia Russi, no? Per forza e sul campo. Mi buttavo sulle macchine con il cacciavite in mano, in un tentativo disperato di aggiustarle. Perché sei Il sesso da Chuvashia anellino di questa catena di produzione e la tua parte di lavoro è indispensabile che tu la faccia alla stessa velocità delle sarte esperte. E questa dannata macchina che si guasta ogni Il sesso da Chuvashia secondi!

Poiché sei la pivellina, e vista la carenza di attrezzature di qualità nel campo, a te ovviamente tocca il peggior motore della catena. Ed ecco che il motore si guasta di nuovo, ti precipiti alla ricerca del meccanico introvabilele altre ti urlano contro, ti accusano Il sesso da Chuvashia far naufragare il piano, ecc.

Nella colonia non è previsto nessun tirocinio alla professione di sarta. Si sistema la pivellina al suo posto di lavoro e le viene dato un compito. E infatti le altre sono picchiate. Quando sono in ritardo nel lavoro. Sulla schiena, Il sesso da Chuvashia faccia.

Questo nonnismo controllato è un mezzo comodo per la direzione per sottomettere completamente le detenute a un regime di mancanza di diritti. Le donne, che mancano costantemente di sonno e che vengono continuamente stressate da questa corsa disumana alla produzione, sono Il sesso da Chuvashia a esplodere, a urlare, a battersi per il minimo pretesto. Non molto tempo fa, una ragazza ha ricevuto una forbiciata alla tempia perché non aveva fatto passare abbastanza in fretta un pantalone.

Si è riuscite a fermarla. Non si vedeva a due metri a causa del fumo. Per via dello stato di emergenza non erano più portate in mensa. Una volta spenti gli incendi, i servizi di sicurezza hanno perquisito le baracche da cima a fondo e confiscato i diari, in modo che niente trasparisse fuori.

Non abbiamo il diritto di lavarci nei servizi delle nostre baracche, sarebbe troppo comodo! Abbiamo il diritto di lavarci i capelli una volta alla settimana.

Il motivo: Il sesso da Chuvashia pompa che ha ceduto, una tubatura ostruita. Abbiamo imparato a sturare noi stesse le tubature, ma le riparazioni non durano molto, si ostruiscono ancora e ancora. Si fa il bucato una volta alla settimana. La lavanderia Il sesso da Chuvashia uno stanzino con 3rubinetti dai quali sgocciola un filo di acqua fredda. Sempre con uno scopo educativo, bisogna credere, le detenute ricevono soltanto pane duro, latte generosamente annacquato, cereali sempre rancidi e patate marce.

Che ci hanno fatto mangiare. Si potrebbe parlare senza fine delle condizioni di vita e di lavoro nella colonia Ma il rimprovero principale che le faccio è di un altro ordine.

Il più grave sta nel fatto che la direzione ci costringe al silenzio. Senza fermarsi davanti ai mezzi più bassi e più subdoli. Da questo problema derivano Il sesso da Chuvashia gli altri: le quote di lavoro eccessive, la giornata lavorativa di 16ore, ecc. La direzione si sente invulnerabile e non esita ad opprimere sempre più le detenute.

Non riuscivo a capire i motivi per cui tutte tacevano, prima di dover affrontare io stessa il mucchio di ostacoli che si ergono di fronte al detenuto che ha deciso di agire. I reclami non possono uscire dal territorio della colonia. Unica possibilità: fare uscire i reclami tramite il legale o la famiglia.

Potrà solo peggiorare le cose. Nel maggioil mio legale, Dmitri Dinze, ha presentato una denuncia alla Procura Generale contro le condizioni di vita nella colonia Il tenente-colonnello Kuprianov, vicedirettore del campo, ha immediatamente introdotto condizioni insostenibili nel campo: perquisizioni a ripetizione, rapporti su tutte le persone in relazione con me, confisca dei vestiti caldi e minaccia di confiscare pure le calzature calde.

Al lavoro si sono vendicati dandomi lavori di cucito particolarmente complessi, aumentando le quote di produzione e provocando imperfezioni artificiali. La stessa ha ordinato a delle detenute della sua unità di provocarmi a una rissa. Ma il metodo della responsabilità collettiva in vigore nella colonia ha delle conseguenze più gravi. E, cosa più perversa: ne soffrono tutte coloro che ti sono diventate care. Una mia amica è stata privata della liberazione anticipata, liberazione che cercava di meritare con il suo lavoro, rispettando ed anzi superando la sua quota di produzione: ha ricevuto una Il sesso da Chuvashia di biasimo perché, io e lei, avevamo presso insieme un bicchiere di tè.

Sono stati compilati rapporti su tutte le persone in contatto con me. Adesso capisco che avrei dovuto dichiarare lo sciopero della fame fin dal mese di maggio, nella situazione di allora. Tre settimane fa, il 30 di agosto, ho inviato al tenente-colonnello Kuprianov una richiesta affinché conceda 8 ore di sonno a tutte le detenute della mia brigata.

Si trattava di diminuire la giornata lavorativa da 16 a 12 ore. So che era un tranello perché in otto ore è fisicamente impossibile rispettare la nostra quota di cucito. Di conseguenza, la brigata non ce la farà e verrà punita. Chiedi soltanto per te stessa. Tu sarai la prima a cui non succederà. Siete state menate, neh? Vi hanno rotto il muso di sicuro?