Se si rimuove lutero che posso fare sesso

Martin Lutero ita

Impegnarsi in sesso virtuale con un ragazzo ragazzo

Carissimi Stilumcuriali, ha destato molto interesse la recensione che abbiamo pubblicato qualche giorno fa del nuovo libro del teologo padre Giovanni Cavalcoli. Padre Cavalcoli ha letto la discussione che ne è seguita sul blog, e ha voluto inviare una risposta ad alcuni commenti, risposta che molto volentieri pubblichiamo.

Cavalcoli ottimo e preparatissimo teologo, ma che ancora non ha ritrattato il suo appoggio alla Comunione a chi vive in stato permanente di adulterio, il che fa crollare tutto il resto del suo pensiero. Ho espresso chiaramente il mio pensiero nel sito isoladipatmos. Comunque, Le riassumo brevemente quanto ho detto. Ora, il permesso o non permesso di fare la Comunione dato a certe persone è appunto regolamentato dal Papa in forza di quel potere.

Questo è il se si rimuove lutero che posso fare sesso dei divorziati risposati. Ora,un legge o un permesso, per essere in vigore, deve specificare i casi nei quali appunto è in vigore. Altrimenti è inapplicabile. Poi ci fu un proliferare spaventoso di teologie: da quella della liberazione a quella liturgica e via dicendo. Si intende parlare di una teologia che nasce interpretando teologicamente la storia, o di una storia che diviene intellegibile alla luce della teologia?

Della teologia che illumina la storia e di una storia che aiuta a comprendere la teologia? Il Papa ha le chiavi, ma se le cambia, la porta non si apre più.

A sua discrezione, certo! Dopo suoneremo il campanello sperando che qualcuno ci apra…. Mica male come arrampicata sugli specchi. Mi fa venir voglia di rileggere le Provinciali di Pascal.

Ma perché rendersi la vita difficile! I 10 Comandanti sono ancora validi! Bergoglio non ha alcun potere di rimuoverli! Di questi tempi non la sinega a nessuno. Serve una risposta ai Dubia… Altrimenti tutte le considerazioni sono fumo! Non ha detto il Signore che esso se si rimuove lutero che posso fare sesso indissolubile?

Detto questo, per me il resto è solo un arrampicarsi sugli specchi. Forse la libertà di discernere caso per caso non è sbagliata…. Del resto la castità è la condizione a cui è chiamato qualunque cattolico non coniugato: con la Grazia di Dio, è possibile affrontare tale percorso.

E dubito che vivano come fratello e sorella. Se non vivono come fratello e sorella, è altamente probabile che quelle Comunioni siano sacrileghe.

E il parroco che somministra tali Comunioni, pur essendo a conoscenza dei fatti ossia che non si sta vivendo in castitàmette a serio rischio la propria anima oltre che quella di coloro che vivono in peccato grave protratto, e NON vengono invitati alla conversione, ma anzi facilitati nel commettere sacrilegio eucaristico.

Se padre Cavalcoli voleva dirimere a favore dei fedeli ignoranti come me, le già poco chiare affermazioni del Papa strano! Che indicano allora un pubblico concorso! Padre Cavalcoli, mi perdoni, ma le sue argomentazioni mi paiono un bel filosofare unicamente teso a salvare capra e cavoli. Ma alla fine la capra mangia il cavolo, dopodiché il lupo se la pappa tutto beato… Che Dio ci illumini.

Bravissimo Roberto, il Catechismo di S. Infatti durante gli anni di questo pontificato i cattolici sono stati sottoposti a ogni genere di martirio psicologicomoralesociale ma non gli si poteva chiedere di accettare il più raffinato : il martirio della logica.

Vabbé, che le cosiddette università pontificie facciano per lo più pena vedi Lateranense, Gregoriana o Salesianaè notorio. Evitiamo la pigrizia mentale e i luoghi comuni: il fatto che papa Francesco dica o faccia molte cose discutibili, non vuol dire che sbagli tutto. Né che non sia il vero papa o che sia una sorta di Anticristo. Cerchiamo di ragionare e di non fare gli isterici, per favore.

Come ho più volte scritto, è inutile prendersela con Bergoglio. Molto più fruttuoso e divertente attaccare i suoi consiglieri, tipo Spadaro, i cardinaloni tedeschi, i sudamericani incasinati e roba simile. Bisognava intervenire allora, evitando gli snobismi plinian-lefebvriani e i sedevacantismi strampalati.

È inutile versare del vino buono in un otre bucato. Come Bergoglio che con Amoris Laetitia ha creato questo buco e inutilmente ora versa in esso del barolo. Quindi avviene che nei loro libri si incontrano cose che ben direbbe un cattolico; ma, al voltar della pagina, si trovano altre che si stimerebbero dettate da un razionalista.

Di qui parimente, nella storia non fanno nessun conto né di Padri né di Concilî; ma se catechizzano il popolo, li citano con rispetto. Similmente dal principio che la scienza non ha dipendenza alcuna dalla fede, quando trattano di filosofia, di storia, se si rimuove lutero che posso fare sesso critica, non avendo orrore di premere le orme di Lutero Prop.

E se non lo voleva concedere perché ha sollevato la questione? Se il Papa ha il potere, in forza del Potere delle Chiavi potestas claviumdi dare la comunione a persone in permanente stato di peccato mortale, come mai questo potere non é stato usato fino a che é arrivato Bergoglio? Qualora egli lo giudicasse possibile, i pastori e i confessori, date la gravità della materia e le esigenze del bene se si rimuove lutero che posso fare sesso della persona 10 e del bene comune della Chiesa, hanno il grave dovere di ammonirlo che tale giudizio di coscienza è in aperto contrasto con la dottrina della Chiesa I documenti magisteriali Catechismo ed altri sono chiari.

Avranno pure allora ragionevoli motivi per non rompere la nuova unione ma ogni qualvolta peccano, cioè non vivono in piena continenza come fratello e sorella ripeto siamo fragili devono ricorrere alla Santa Confessione. Certo che devono ricorrere alla Confessione. Semplici e taglientissime le Sue parole; perché parole di Dio. Ma, supponendo che essa, per ragionevoli motivi, non possa interrompere il suo rapporto, se ogni volta che pecca, si pente, è perdonata da Dio anche senza il sacramento della se si rimuove lutero che posso fare sesso, per cui riacquista la grazia perduta e in linea di principio potrebbe fare la Comunione.

Quindi se non capisco male è un rapporto personale tra il peccatore e Dio? E che fine fa il Sacramento della penitenza? Mi scusi caro padre…ma proprio non capisco Pace e bene. Essendo io una zucca in merito alla Teologia, desidero chiedere ai vari autori delle varie autorevoli risposte una piccola domanda, ed è questa.

Attendo fiducioso che mi si illumini in questo dilemma. Tra cui si trova Maometto. G- Villan i. Sostituite il Mondo globalizzato alla Toscana. Sostituite un piccolo politicastro pragmatico con un Grande Pragmatico per autorità divina e avrete comunque sempre un Seminatore di Discordie. Debbo dire, che Cavalcoli mi ha deluso. E Cavalcoli le conosce bene. Per quanto riguarda poi la cacciata di P. Livio: Cavalcoli non aveva fatto altro che ribadire la Dottrina, in merito ai peccati e ai castighi divini conseguenti.

Questo, al Padre Cavalcoli, gli va riconosciuto. Le argomentazioni di Padre Cavalcoli sono certamente inappuntabili, anche se non me ne intendo di teologia nè di diritto canonico. Colpa di chi le scrive, certamente. Chi invece le dovrebbe rispettare, il popolo, nel caso non abbia accesso alle argomentazioni di teologi di chiara fama, come fa?

Caro padre Cavalcoli, magari questo Pietro non ha il potere di far alcunché non essendogli stato conferito dal Cielo! Magari il potere è rimasto a qualche centinaio di metri dalla domus di Santa Marta senza che possa essere esercitato. Bene aspettiamo che ci illumini sugli ultimi 5 secoli.

Con tutto il rispetto che devo a Padre Cavalcoli, dopo la lettura dei suoi se si rimuove lutero che posso fare sesso ho poche idee, ma confuse. Ma certo è colpa della mia rozza cultura appenninica. Infatti è legge divina che per accedere alla comunione occorre essere nello stato di Grazia. Si comprende allora qual è il punto debole e non condividibile del ragionamento di p. Cavalcoli confutata da altri teologi : egli è se si rimuove lutero che posso fare sesso che in qualche caso il divorziato rispostato, non casto,potrebbe essere in certi casi in grazia di Dio e cHe un confessore potrebbe stabilirlo.

Col tempo io ho cambiato idea e sono arrivato a capire che è meglio che i divorziati risposati non facciano la Comunione se non vivono in castità. Ma questo non perché io presuma che siano in stato di peccato mortale, cioè privi della Grazia, ma perché è difficile che un confessore a meno che non abbia il dono della lettura delle anime come Padre Pio possa stabilire dove e quando la colpa mortale manchi.

Non intendo affermare che il divorziato risposato se si rimuove lutero che posso fare sesso per certo perennemente in peccato mortale. Ma la cosa è molto probabile purtroppo in assenza del proposito di cinversione. Un pentimento momentaneo avrebbe vita breve come ho spiegato nel precedente post. Aggiungo che il P.

Attenzione non di se si rimuove lutero che posso fare sesso Francesco, che Cavalcoli pensa persino ,nella sua spiritualità, di poter redimere e riportare alle responsabilità di capo della Cjhiesa. Continuando a citare San Paolo, ecco come egli S. Paolo si scusa per aver rattristato i Corinzi riprendendoli per alcuni errori: — Se anche vi ho rattristati con la mia lettera, non me ne dispiace. Cavalcoli abbia come obiettivo salvare la figura del Pontefice, che sta perdendo credibilità giorno dopo giorno.

Che sia questo il vero obiettivo di Bergoglio? In poche parole state dicendo che frate giovanni è un impostore seppure per un buon fone. Ho inteso bene? Come mai, come afferma Tossani, se si rimuove lutero che posso fare sesso nulla è cambiato siamo in guerra aperta e la chiesa vive uno scisma di fatto? Vangelo, Magistero Autentico, Tradizione, Magistero dei Santi, Cardinali dei Dubia, alcuni stimatissimi teologi e professori dicono NO a tale aberrante pratica, Bergoglio, pur coi suoi modi subdoli dice SI, Padre Cavalcoli afferma che il potere delle Chiavi dà a costui questa facoltà, quella cioè di minare le Fondamenta Morali e Sacramentali della Chiesa Cattolica.

Qui, caro Difensore, non è in gioco la dignità di Padre Cavalcoli, ma la Salvezza di milioni, miliardi di anime, chiaro? Di mio aggiungo che padre Cavalcoli gioca senza volerlo coi termini. Se Cavalcoli ha il santo obiettivo di salvare la figura del papa, dovrebbe avere pure e soprattutto il santo obiettivo di non confondere la gente, perché ne va di mezzo un fatto delicatissimo, cioè la salvezza delle anime.

Io credo che Cavalcoli faccia quello che fanno i conservatori: far accettare ai fedeli più dubbiosi le eresie dei progressisti.